:: Regolamento ::


approvato dal Comitato dei Delegati nella riunione del 14.12.2007

Download Completo


I - COSTITUZIONE E SCOPI DEL SODALIZIO

Art. 1 - Il CIFI, pur non avendo scopi di lucro e carattere sindacale, può svolgere opera di assistenza ai propri Soci sostenendone gli interessi secondo l'Art. 2 sub.f), g), dello Statuto con le modalità che potranno di volta in volta risultare più opportune.
II
SOCI
Art. 2 - Per l'ammissione a Socio ordinario, collettivo, aggregato e junior l'interessato dovrà presentare, su apposito modulo, domanda controfirmata da un Socio, inviando anche la quota associativa annuale d'iscrizione.

Come stabilito dall'Art. 10 dello Statuto la domanda potrà essere accolta dal Segretario Generale o dal Comitato di Presidenza su parere, ove ritenuto opportuno, del Preside della Sezione nel territorio della quale il Socio ha la propria residenza.
Le nomine di Soci benemeriti (art. 9 dello Statuto) saranno discusse su proposta del Comitato di Presidenza e saranno annualmente deliberate a maggioranza dall'Assemblea dei Delegati.
Art. 3 - L'esclusione da Socio per morosità sarà deliberata dal Segretario Generale dopo un mese da una regolare comunicazione in tal senso a Sua firma, inviata al Socio in difetto. Con la sua esclusione il Socio non viene esonerato dalle responsabilità ed impegni assunti verso il CIFI.
Art. 4 - Il Socio che desideri optare per una Sezione diversa da quella assegnatagli d'ufficio in base alla residenza denunciata, potrà ottenere tale diversa assegnazione. Spetta ai Soci far conoscere alla Segreteria eventuali cambiamenti di residenza.
Art. 5 - La Presidenza può valersi o di inserzioni su "Ingegneria Ferroviaria" o di apposito Bollettino Sociale o di specifiche circolari per comunicazioni ai Soci, anche tramite il sito web del Collegio o inviate per via informatica, avendo ogni notizia così pubblicata pieno valore nei riguardi dello Statuto e del presente Regolamento.
Art. 6 - L'accesso ai locali sociali e alle Biblioteche centrali e sezionali è gratuito per tutti i Soci.
L'uso degli impianti e delle attrezzature sociali potrà avvenire previo consenso del Segretario Generale o del Preside della Sezione interessata. Le norme per il funzionamento della Biblioteca centrale sono stabilite nel regolamento specifico redatto dal Segretario Generale.


   
Pagina 2 >>